approvata la Carta etica della montagna


1 febbraio 2019 - da Piemonte informa "Su proposta degli assessori Alberto Valmaggia e Augusto Ferrari è stato deliberato il testo della Carta etica della montagna, che si pone l’obiettivo di valorizzare le zone montane come patrimonio e risorsa insostituibile della collettività, come luogo accessibile e fruibile da tutti, come opportunità di sviluppo sociale ed economico legato ad una frequentazione turistica sostenibile e socialmente inclusiva in quanto in grado di accogliere anche le fasce più deboli della popolazione. I sottoscrittori si impegneranno pertanto a rendere la montagna un luogo accogliente durante tutto l’anno e farne emergere i benefici a livello psicofisico e terapeutico legati alla montagnaterapia"

Siamo contenti di questa decisione in quanto il Gruppo Montagna CST-CAI ha partecipato, con tutti gli altri componenti, a scrivere questo documento
Ci siamo anche impegnati a diffondere i contenuti della carta ed esserne i primi testimoni, quindi ecco il testo della Carta etica della montagna, in documento PDF (approvata con Delibera di Giunta regionale n. 17-8364 del 01/02/2019)

Articoli correlati, leggi anche:
Riunione della Giunta regionale: i principali provvedimenti, 1 febbraio 2019, da Piemonte informa
Una Carta etica della montagna piemontese, da Piemonte informa
Verso la carta etica della montagna: step 2
Il nostro intervento al Convegno "Una montagna accogliente", 3 ottobre 2018
Una Carta etica della montagna piemontese, newsletter Club Alpino Italiano, 1 febbraio 2019

Post popolari in questo blog

Gli atti e i documenti, Sabato 2 giugno 2018, Presentazione del Progetto Montagnaterapia - C.S.T. di Perosa Argentina - C.A.I. Val Germanasca

Prali, mercoledì 18 luglio 2018, il Programma della giornata