Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2018

Massello, il sentiero la ruota e l'acqua

Immagine
Come scritto nella pagina dell'Ecomuseo delle miniere e della Val Germanasca "Il sentiero è intitolato a Guido Baret, appassionato studioso di storia locale, che per primo si è occupato dei mulini della Val Germanasca. Il percorso tocca ben 4 mulini nel territorio del Comune di Massello. Lungo il percorso, adatto a tutti, si incontrano la chiesa cattolica ed il tempio valdese, antichi testimoni della compresenza di queste due fedi religiose, ed alcune meridiane recanti motti di leggendaria saggezza. Il sentiero domina a mezza costa il vallone, offrendo un panorama di prim'ordine su tutte le vecchie borgate e sulla bellissima cascata del Pis"

Partenza dalla borgata Roberso a 1190 metri (nel comune di Massello, in Val Germanasca) dove possiamo parcheggiare i nostri mezzi; poi attraverso il sentiero RA 237 si raggiunge la borgata Porince (Porence) a 1253 metri, successivamente la borgata Mulino a 1141 metri, borgata Occie a 1388 metri, passaggio sopra la borgata Aiasse…

Salza, Didiero, Col di Sart

Immagine
Partenza da Salza di Pinerolo, in Val Germanasca, presso la borgata Didiero a 1210 metri, si percorre la strada carrozzabile asfaltata che passa a borgata Campoforano, a 1252 metri e indicata come SV/200 CM6, si lascia sulla destra la borgata Serre e si prosegue sempre sulla carrozzabile che poi diventa a fondo naturale, ben curata e mantenuta, sino a raggiungere la borgata Misiera, a 1452 metri; a questo punto si lascia sulla sinistra il sentiero SV/200 che va a Balsiglia e si devia verso destra sino a raggiungere Col di Sart, a 1494 metri
Aveva ragione Giuseppe Sallen, quando nel 1908 scriveva "Salza è uno dei comuni più ricchi del mandamento: questa ricchezza gli proviene dalle foltissime e superbe foreste che coprono gran parte del suo territorio. È una delizia spingersi in quelle selve ed ammirarvi le superbe piante di larice e di pino che quasi v'impediscono la circolazione", percorrendo questo tratto si vede bene che cosa Sallen intendeva, peccato che attualmente…

Ti porto io, I'll Push You

Immagine
Nel mese di settembre 2018 viene proiettato nella sale italiane il film documentario Ti porto io, titolo originale: I'll Push You che racconta l'esperienza di due amici Patrick Gray e Justin Skeesuck, il primo che spinge il suo migliore amico su una sedia a rotelle per 6 settimane e 800 chilometri lungo il Cammino di Santiago

Justin Skeesuck, di professione grafico, vive tranquillamente fino a quando una malattia neurovascolare degenerativa gli toglie l’uso delle braccia e delle gambe. Costretto a vivere su una sedia a rotelle, non si ferma e programma di percorrere il Cammino di Santiago ma, sapendo di non poterlo fare da solo, chiede al suo amico Patrick Gray di spingerlo

Titolo: Ti porto io
Titolo Originale: I'll Push You
Genere: Documentario
Nazione: ESP
Regia: Chris Karcher, Terry Parish
Sceneggiatura: Chris Karcher, Terry Parish
Durata: 100 minuti
Cast: Patrick Gray, Justin Skeesuck, Ted Hardy, Michael Turner

Sestriere, zona Monterotta, Soleil Boeuf, Champlas Séguin

Immagine
Percorso: Sestriere, Fontana degli Alpini, Granges des Alpes, zona Monterotta, Galleria Monterotta (inagibile), deviazione a sinistra (non salire a Monterotta), Soleil Boeuf, Champlas Séguin
Soleil Boeuf e Champlas Séguin si trovano nel comune di Cesana Torinese, Città Metropolitana di Torino
Proponiamo questo percorso al gruppo di Elena e ai nostri amici francesi, eventualmente con joëlette; speriamo di riuscire ad organizzarlo

Il percorso è un classico sentiero balcone che ci permette, man mano che camminiamo, di dare uno sguardo alle belle montagne dell’alta valle di Susa; iniziamo con il Roc de Boucher, la Terra Nera, la Dourmilleuse e terminiamo con il monte Chaberton e Punta Clotesse, oltre alla vista sull’abitato di Sestriere con alle spalle la Rognosa e poi Valle Argentera,Thures, monti della Luna e colle del Monginevro
Si parte dal parcheggio antistante il Bar Ristorante Monte Rotta (via Monterotta 24, Sestriere), il percorso nella prima parte è su strada, alle pendici del mont…

Una montagna accogliente, Torino 3 ottobre 2018

Immagine
Torino, 3 ottobre 2018 - Dalle 9:00 alle 16:00 Sala ATC “Lia Varesio” - Corso Dante 14, Torino (Metro Dante / Tram 4 / Bus 63)

Organizzatori: Regione Piemonte Assessorato alla Montagna e Assessorato alle Politiche Sociali, Gruppo Regionale Piemonte del Club Alpino Italiano, Coordinamento Montagnaterapia Piemonte

Iscrizione obbligatoria presso la Segreteria Organizzativa:
segreteriacaipiemonte@gmail.com - 011.4325942 - 347.8592465 entro martedì 25 settembre 2018

➽ Il programma dell'evento
➽ La scheda di iscrizione compilabile
➽ La scaletta dettagliata dell'evento

Nell'atrio della sala convegni è allestita la mostra fotografica "Le orme di un passaggio" a cura di InGenio Bottega d'Arti e Antichi Mestieri e Museo Nazionale della Montagna CAI Torino

Molteplici gruppi dei servizi socio-sanitari frequentano l’ambiente culturale, naturale e artificiale della montagna con un approccio di tipo terapeutico/riabilitativo e/o socio/educativo finalizzato alla prevenzione se…