Post

Una montagna accogliente, Torino 3 ottobre 2018

Immagine
Prospettive per la Rete Territoriale Piemontese della Montagnaterapia

Torino, 3 ottobre 2018 - Dalle 9:00 alle 16:00
Sala ATC “Lia Varesio” - Corso Dante 14, Torino (Metro Dante / Tram 4 / Bus 63)

Organizzatori: Regione Piemonte Assessorato alla Montagna e Assessorato alle Politiche Sociali, Gruppo Regionale Piemonte del Club Alpino Italiano, Coordinamento Montagnaterapia Piemonte

Iscrizione obbligatoria presso la Segreteria Organizzativa:
segreteriacaipiemonte@gmail.com - 011.4325942 - 347.8592465
entro martedì 25 settembre 2018

➽ Scarica il programma dell'evento
➽ Scarica la scheda di iscrizione compilabile
➽ Scarica la scaletta dettagliata dell'evento

Nell'atrio della sala convegni è allestita la mostra fotografica "Le orme di un passaggio" a cura di InGenio Bottega d'Arti e Antichi Mestieri e Museo Nazionale della Montagna CAI Torino

Molteplici gruppi dei servizi socio-sanitari frequentano l’ambiente culturale, naturale e artificiale della montagna con un app…

Salza, Didiero, Col di Sart

Immagine
- 19 sett 2018
Salza
Didiero
Campoforano, SV/200 CM6
Misiera, no SV/200 (che va a Balsiglia) ma deviazione a destra
Col di Sart

Salza, Didiero, Campoforano, Misiera, Col di Sart
Val Germanasca

Documentazione disponibile
la descrizione del percorso pubblicata online (questa pagina)
la scheda stampabile del percorso
la scheda tecnica del percorso
la carta topografica del percorso
la traccia del percorso in formato .gpx per il proprio GPS
la traccia del percorso pubblicata in Google Maps
la descrizione del percorso in file mp3
le foto del percorso

GPS, Statistiche calcolate sui dati importati (GPS Garmin) - percorso di andata
mercoledì 19 settembre 2018 10.02 CEST
Distanza: 2,8 km
Durata: 1 ore, 29 minuti
Velocità media: 1,9 km/h
Altezza minima: 1223 m
Altezza massima: 1494 m
Salita accumulata: 274 m
Discesa accumulata: 33 m



Ti porto io, I'll Push You

Immagine
Nel mese di settembre 2018 viene proiettato nella sale italiane il film documentario Ti porto io, titolo originale: I'll Push You che racconta l'esperienza di due amici Patrick Gray e Justin Skeesuck, il primo che spinge il suo migliore amico su una sedia a rotelle per 6 settimane e 800 chilometri lungo il Cammino di Santiago

Justin Skeesuck, di professione grafico, vive tranquillamente fino a quando una malattia neurovascolare degenerativa gli toglie l’uso delle braccia e delle gambe. Costretto a vivere su una sedia a rotelle, non si ferma e programma di percorrere il Cammino di Santiago ma, sapendo di non poterlo fare da solo, chiede al suo amico Patrick Gray di spingerlo

Titolo: Ti porto io
Titolo Originale: I'll Push You
Genere: Documentario
Nazione: ESP
Regia: Chris Karcher, Terry Parish
Sceneggiatura: Chris Karcher, Terry Parish
Durata: 100 minuti
Cast: Patrick Gray, Justin Skeesuck, Ted Hardy, Michael Turner

Sestriere, zona Monterotta, Soleil Boeuf, Champlas Séguin

Immagine
Percorso: Sestriere, Fontana degli Alpini, Granges des Alpes, zona Monterotta, Galleria Monterotta (inagibile), deviazione a sinistra (non salire a Monterotta), Soleil Boeuf, Champlas Séguin
Soleil Boeuf e Champlas Séguin si trovano nel comune di Cesana Torinese, Città Metropolitana di Torino
Proponiamo questo percorso al gruppo di Elena e ai nostri amici francesi, eventualmente con joëlette; speriamo di riuscire ad organizzarlo

Il percorso è un classico sentiero balcone che ci permette, man mano che camminiamo, di dare uno sguardo alle belle montagne dell’alta valle di Susa; iniziamo con il Roc de Boucher, la Terra Nera, la Dourmilleuse e terminiamo con il monte Chaberton e Punta Clotesse, oltre alla vista sull’abitato di Sestriere con alle spalle la Rognosa e poi Valle Argentera,Thures, monti della Luna e colle del Monginevro
Si parte dal parcheggio antistante il Bar Ristorante Monte Rotta (via Monterotta 24, Sestriere), il percorso nella prima parte è su strada, alle pendici del mont…

Monti della Luna, Lago Nero, Rifugio Capanna Mautino, Lago di Fontana Fredda, Poggio Col Bousson

Immagine
Bellissima giornata oggi con il giro proposto da Franco presso i Monti della Luna, Lago Nero, Rifugio Capanna Mautino, Lago di Fontana Fredda e Poggio Col Bousson (o Poggio dei Carabinieri) e rientro
Partenza nei pressi del Lago Nero, sopra la frazione di Bousson, del comune di Cesana Torinese, nella città metropolitana di Torino, Val Susa, dove abbiamo parcheggiato i nostri mezzi di trasporto
Attraverso la strada sterrata 628 siamo andati al Rifugio Capanna Mautino (2104 metri), successivamente al Lago Fontana Fredda (2167 metri), con ritorno verso la Caserma dei Carabinieri e al Poggio Col Bousson (o Poggio dei Carabinieri) (2210 metri) per poi scendere al punto di partenza per il pranzo
Il percorso è stato svolto abbastanza agevolmente con la joëlette
Da segnalare presso il Lago Nero la presenza di una stazione automatica di rilevamento dei dati metonivologici del Comando Truppe Alpine della rete Meteomont, con annessa la struttura militare
Al rientro, con i mezzi a quattro ruote,…

si è conclusa presso il Rifugio Quintino Sella l'esperienza di Officina Monviso 2018

Immagine
Il 28 e 29 agosto 2018 si è conclusa presso il Rifugio Quintino Sella l'esperienza di Officina Monviso 2018
Le foto di Mariangela Aloi, Servizio Promozione, Cets e MaB, Parco del Monviso

Il nostro Gruppo Montagna è riuscito a partecipare a queste iniziative:
- alla conquista del Forte di Exilles, Valle di Susa
- alla camminata a Prali, borgata Ribba, Bout du Col, Val Germanasca
- a Frassino, Borgata Campo Soprano, Valle Varaita

Grazie di tutto e arrivederci al prossimo anno e magari anche prima !



alle sorgenti del Chisone (quasi)

Immagine
Nell'ambito della collaborazione con il Parco Alpi Cozie per la mappatura dei sentieri sia all'interno dell'area del Parco (Parco Val Troncea e Parco Orsiera) che fuori della sua area, oggi abbiamo percorso il sentiero 319 e parte del 329 per andare alle sorgenti del torrente Chisone, nel Parco della Val Troncea (Gruppo Parco Alpi Cozie)
Partenza al di sotto della bergeria del Meis (Mey) in Val Troncea. Per raggiungere il punto di partenza da Pragelato deviazione a sinistra sulla Strada Provinciale 23 del Colle di Sestriere (SP23R), dopo l'abitato di Taverses, sino alla piazzetta iniziale del Parco, dove nel periodo estivo in tutta la Val Troncea è in funzione un servizio navetta
Il sentiero percorso è stato il 319 con deviazione a sinistra sul 329 a quota 2257 metri circa, in quanto il sentiero 319 prosegue sino al Col Clapis
Siamo arrivati sino al pianoro dove inizia l'ultimo attacco per le sorgenti a quota 2280 metri, poi per ragioni di tempo disponibile, manca…

alla conquista della grande grigliata

Immagine
Oggi siamo andati alla conquista della grande grigliata
L'unico che ha camminato è stato Livio, gli altri hanno mangiato, tutto buono, pranzo perfetto!
Grazie all'ospitalità degli impianti dell'area attrezzata di Roreto Chisone, nel comune di Roure

Le foto della giornata

Frassino, Borgata Campo Soprano, Valle Varaita

Immagine
Ed eccoci alla quarta tappa del programma di Officina Monviso 2018; siamo a Frassino, Borgata Campo Soprano, in Valle Varaita
Con il gruppo (in totale 86 registrati e 12 gruppi organizzati) abbiamo percorso i due itinerari che erano nel programma; una parte del gruppo ha percorso il primo itinerario, su sentiero, da Frassino (800 metri) sino alla Borgata Soprano (1022 metri) per 222 metri di dislivello e un'ora di camminata; mentre l'altra parte del gruppo ha percorso il secondo itinerario, su strada asfaltata, sempre da Frassino sino a raggiungere l'Osteria del Casalot (950 metri) anche con joëlette e carrozzina, per 150 metri di dislivello e 45 minuti di camminata

Il percorso è molto bello, si tratta di un sentiero che percorrevano gli abitanti della borgata Campo Soprano per raggiungere Frassino, sia per il lavoro che per la scuola; si notano diversi piloni votivi costruiti nel tempo dagli abitanti del luogo. In un tempo successivo è stata costruita la strada, ora asfa…

la storia di Renzo

di Giovanni Piretto, Psicologo

Il silenzio di Renzo
Questa è la storia di Renzo (storia vera, nome di fantasia)

Questo è Renzo. 15 anni fa, quando l’ho conosciuto era così. (sul palco c’è un signore seduto su una sedia, perfettamente immobile, con lo sguardo fisso nel vuoto)

Renzo aveva 34 anni e viveva in una Comunità Psichiatrica
Era malato, soffriva di un Disturbo schizofrenico di tipo catatonico.

Vi dico alcune notizie sulla sua storia.
Renzo ha un’infanzia normale, famiglia normale con un padre, una madre, due fratelli; va a scuola, gioca a pallacanestro e suona il sassofono.
Frequenta le scuole superiori con discreti voti e poi si iscrive all’università: Facoltà di  Ingegneria.
Mentre sta preparando il primo esame, un giorno taglia da lezione, gironzola per la città senza una meta, torna a casa, si chiude nella sua stanza e lì ci rimane per tre anni.
Cos’è successo? Apparentemente nulla di particolare.
Nulla valgono le sollecitazioni e gli ordini dei genitori e dei medici. Nient…

Prali, borgata Ribba, Bout du Col, la camminata

Immagine
Bellissima giornata per la camminata sul percorso proposto a Officina Monviso (terza tappa) da parte del Gruppo Montagna CST-CAI da borgata Ribba (Prali) a Bout du Col in Val Germanasca
Le previsioni meteo erano buone e sono state confermate; 107 gli iscritti partecipanti, 14 i gruppi organizzati in modo autonomo, compreso il CAI Val Germanasca
Molto apprezzato l'intervento di Susy Pascal, (CAI Pinasca, Soccorso Alpino, guida ambientale escursionistica) operatrice presso l'Ecomuseo delle miniere e della Val Germanasca, sulla storia delle miniere di talco e sull'attuale organizzazione produttiva
Siamo stati accompagnati con le musiche di Beppe Pavan alla fisarmonica e Marco Rovara al semitun
La camminata si è svolta dalla borgata Ribba (Prali) a Bout du Col, con prosecuzione sino al fondovalle costituito da un pianoro che conduce al vallone per la Gran Guglia
Il programma della giornataL'ultimo sopralluogo del percorso, 16 luglio 2018Le nostre foto della giornata, 18 lu…